I pannelli per il rivestimento delle porte

INDICE

Le soluzioni per chiusure filo muro offrono la possibilità di essere rivestite con diversi materiali e decorate poi a proprio piacimento permettendo a chiunque lo desideri di avere delle porte che siano diverse da qualunque altra ed uniche.

 

Materiali per rivestire le porte

Il pannello di una porta è quell’elemento che chi non è esperto del settore riconduce alla porta stessa e chiama “porta” – l’anta, per intenderci -. Un pannello per porte può essere rivestito con numerosi materiali: metallo, alluminio, vetro, legno, pietra, gres, così come tessuto o carta da parati. La scelta è molto vasta: le caratteristiche dei vari materiali soddisfano di volta in volta le esigenze e i gusti del cliente.

Tra i più richiesti rimane il legno, dal fascino senza tempo, così come il vetro, opportunamente lavorato per non rompersi al primo colpo e garantire sicurezza. Per porte esterne si prediligono materiali come gres o alluminio: oltre a essere più economico di altri materiali, quest’ultimo è più facile da lavorare e nello stesso tempo abbastanza resistente. Anche il poliestere è molto utilizzato e riesce, all’occorrenza, a riprodurre abbastanza fedelmente l’effetto legno. Per rivestimenti esterni è diffuso l’acciaio inossidabile: garantisce robustezza, è facile da pulire e non è soggetto a formazione di muffe. Può dare dei risultati molto belli anche da un punto di vista estetico. Capita anche che questi materiali vengano combinati tra loro.

Rivestimento porte tra funzionalità e bellezza

Il pannello svolge ovviamente una funzione pratica, di protezione, ma nello stesso tempo estetica. Abbiamo più volte sottolineato la doppia opportunità che un porta filo muro offre. Da un lato essa può essere valorizzata – caratteristica di tutte le porte – con un rivestimento particolare, personalizzato, che la faccia emergere dal contesto in cui si trova. Dall’altro, e ciò la distingue da una porta tradizionale, ed è tra i motivi principali per cui si sceglie il filo muro, essa può completamente mimetizzarsi nella parete in cui è inserita. In entrambi i casi la scelta dipenderà dal tipo di rivestimento che si sceglie. Questo discorso vale anche per porte per esterni: sempre di più si presta attenzione al loro aspetto. Rappresentano, assieme alla facciata, a cui devono essere ben armonizzate, il biglietto da visita della casa stessa.

È bene però tenere presente il rivestimento per porte da interni è meno vincolante di quello per le porte da esterni: in quel caso bisogna mettere in conto gli agenti atmosferici a cui queste sono continuamente esposte. Pioggia e sole fanno a gara per rovinare una porta: è bene scegliere materiali robusti, che sappiano ben sopportarli.

I sistemi RasoParete

Il sistema Cover D di RasoParete è pensato per porte filo muro da rivestire. Si tratta di un pannello, in alluminio, che non teme materiali pesanti né rasanti o collanti con cui questi possono venire applicati.

Dotato di cerniere robustissime, è in grado di reggere pesi notevoli e sorreggere fino a 10 millimetri di spessore. Le porte, disponibili sia nella versione a spingere che a tirare, sopportano infatti fino a 200 chilogrammi a spingere e 300 a tirare.

I pannelli in alluminio di RasoParete vanno benissimo sia per l’interno che per esterno e danno la possibilità di essere rivestiti di qualunque materiale – interessante è, solo per fare un esempio, la scelta di un rivestimento boiserie -. Le soluzioni di RasoParete si possono inoltre realizzare su misura permettendoti di accordare desideri e necessità.

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con altri!

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Ti potrebbe interessare anche...

Tutte le soluzioni in un unico posto!

Richiedi il nuovo Catalogo