Le maniglie a scomparsa per le porte

Indice

Essenziali, le maniglie a scomparsa per porte si abbinano soprattutto, e perfettamente, a porte filo muro.

 

Maniglie a scomparsa per porte filo muro: invisibili e pratiche

L’invenzione delle maniglie moderne è di solito attribuita a Osbourn Dorsey: anche se è chiaro che stiamo parlando di accessori che esistono da secoli, fu lui a dare loro le caratteristiche, nel 1978, che li rendono così come si presentano ai nostri giorni.

Quando dobbiamo comprare una porta, in primo luogo, ci concentriamo su elementi come il modello, il colore, il materiale. Scegliamo con cura questi aspetti e poi, in un secondo momento, badiamo al resto: percorso anche abbastanza logico, anche se non bisogna mai sottovalutare quelli che sono gli accessori. Se di accessori, in questo caso, si può parlare. Perché le maniglie diventano a volte fondamentali. Ci basta ripensare rapidamente alla nostra routine quotidiana per renderci conto che sono uno di quegli oggetti che tocchiamo anche decine di volte al giorno. E poi, anche se di accessorio si trattasse, un accessorio sbagliato, fuori luogo, può rovinare un ambiente. E a ogni stile non serve soltanto la porta adatta, ma anche la sua maniglia.

Accanto a quelle che sono le innumerevoli maniglie tradizionali si collocano quelle a scomparsa, che si inseriscono nell’anta e non sporgono – per questo sono dette così -. È chiaro che la discrezione di questo genere di maniglie non può non abbinarsi perfettamente alle porte filo muro. Nello stesso modo in cui una porta filo muro sa diventare invisibile, fondendosi con una parete, una maniglia a scomparsa si adegua al ruolo di presenza discreta.

Se poi si decide di utilizzare maniglie di questo tipo anche per i propri mobili si può, abbinandole a quelle delle porte, rendere ancora maggiore l’effetto armonico di ogni ambiente.

 

Maniglie a scomparsa per porte: in linea con il gusto moderno

Se il “di più”, il carico, l’opulenza, l’eccessivo, erano simboli di bellezza, oggi si va nella direzione contraria. Stili diversi, e che variano e dipendono dal gusto personale, convivono tra loro ma quello che va per la maggiore è minimale, dalle forme pulite ed eleganti. Stile che può non piacere a tutti ma che è innegabilmente affascinante. Maniglie a scomparsa si trovano completamente a loro agio in questi contesti. Una maniglia tradizionale diventa fuori luogo in una porta che vuole essere essenziale, e ne può compromettere la bellezza.

Una maniglia non deve abbinarsi solo alla porta ma a tutta la casa: RasoParete propone, per le sue porte, delle maniglie Made Filo, quadrate, 30×30. Sobrie e raffinate, sono anche particolarmente robuste, considerando che devono essere usate di continuo, e rendono comoda la presa. Permettono inoltre, come le porte, di essere tinteggiate o rivestite di carta da parati.

Piccoli vantaggi delle maniglie a scomparsa per porte

Ci sono diversi vantaggi legati alla scelta delle maniglie a scomparsa, che possono sembrare ovvi ma a cui a volte non si pensa. Maniglie a scomparsa per porte a battente possono essere intanto utilizzate in porte che chiudono ripostigli, spazi in cui ci vogliono ingombri minimi. Inoltre, in alcuni ambienti molto stretti può capitare che le maniglie sbattano di continuo sulle pareti, o sui mobili, rovinandoli, cosa che non accade con le maniglie a scomparsa. Pensare, in questi casi, a soluzioni come adesivi fatti in materiali morbidi si rivela una scelta davvero terribile in termini di estetica.

Estremamente silenziose, le maniglie a scomparsa evitano fastidiosi cigolii: è capitato a tutti di aprire o chiudere porte con estrema delicatezza per non disturbare qualcuno e poi rendersi conto di quanto rumore possa fare una maniglia di tipo tradizionale.

Ancora, le maniglie a scomparsa possono rivelarsi più sicure in caso di presenza di bambini, che potrebbero sbattervi contro: non possiamo affermare che incidenti con le maniglie siano all’ordine del giorno, ma si verificano. Installare delle maniglie a scomparsa per un fattore di sicurezza non sarà dunque una priorità, semmai un valore aggiunto, ma a volte la sicurezza non va sottovalutata, e soprattutto quella che apparentemente riguarda piccole cose.

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con altri!

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Ti potrebbe interessare anche...

Tutte le soluzioni in un unico posto!

Richiedi il nuovo Catalogo