Impianti elettrici: scatole di derivazione e collettori “invisibili”

foto di sportello filo muro per impianto elettrico

La corrente elettrica. Una di quelle invenzioni, o meglio scoperte, a cui non sapremmo più rinunciare. E non soltanto perché vorrebbe dire niente capelli piastrati niente bevande ghiacciate niente tv. Ma perché, prima di tutto, niente luce artificiale. E chi potrebbe più farne a meno. Molto romantica la candela ma viva l’interruttore. A qualsiasi ora, specie della notte, riusciamo a vedere.

Il fatto è che, impianto elettrico, da capricciosi quali siamo diventati, tu ci fai vedere ma noi non ti vorremmo vedere.

E allora ci vorrebbe un supereroe che venisse incontro ai nostri desideri.

L’esigenza di nascondere gli impianti

Perché non viviamo più nelle caverne. Da un bel pezzo.

Oggi ognuno di noi investe su una casa che sia perfetta nel suo piccolo. Ognuno di noi vuole che il suo regno sia curato in tutti i dettagli. Non amiamo quei lavori che lasciano dietro un sapore di arrangiato, di improvvisato.

Una placchetta con quattro antiestetiche viti, un collettore sporgente può non dare fastidio ad alcuni ma sa benissimo come rovinare l’aspetto di un ambiente.

E anche non volendo necessariamente insistere su un discorso di estetica, degli interventi mirati che sappiano coprire gli impianti, come l’installazione di scatole di derivazione a scomparsa o delle chiusure che nascondano un collettore, contribuiscono a stabilire ordine in una stanza. Senso di pulizia, di armonia.

È vero che anche questo aspetto può non essere fondamentale per tutti, e ben vengano le differenze, ma è un peccato quando certi risultati non si ottengono perché “non ci si pensa”. Si può godere, con sforzi che sono minimi, con un po’ di attenzione in più, di un lavoro che non sia soltanto fatto bene, ma meglio.

Scatole di derivazione e collettori “invisibili”

Per la gioia degli elettricisti. Che non sono professionisti soltanto se lavorano bene, se danno vita a impianti che garantiscano la massima efficienza, ma anche se offrono ai clienti un lavoro pulito. Il supereroe, allora, l’alleato imbattibile, è RasoParete.

I sistemi RasoParete permettono di coprire scatole di derivazione da incasso o collettori con prodotti brevettati e in grado di resistere a temperature che siano, indistintamente, molto basse o alte. Si possono installare sia nel cartongesso che nella muratura e sono resistenti nel tempo. Evitano quegli spiacevoli inconvenienti, quali formazioni di crepe, che richiedono interventi di manutenzione, a volte anche dopo tempi brevissimi dall’installazione.

I copri impianti sono studiati per dare il massimo dell’efficienza anche all’esterno, e quindi possono essere tranquillamente collocati in un giardino, un terrazzo, dove resisteranno alle intemperie.  E non si parla soltanto di piccole soluzioni, che nascondano modesti collettori o semplici placchette, ma di sistemi che possono ricoprire superfici notevoli, anche di diversi metri, per grossi impianti, quali quello di un intero palazzo.  Tutto ciò in maniera assolutamente non vincolata a misure standard ma in base a quelle richieste da ogni cliente.

RasoParete: garanzia di qualità per tutte le esigenze

I prodotti RasoParete sono spesso associati, e a ragione, a concetti, a linee di design assolutamente moderni perché effettivamente si prestano molto bene proprio a uno stile minimale. Non per questo devono essere scartati a priori da chi invece necessita di interventi in ambienti classici. Esempio significativo è rappresentato dal lavoro eseguito in una villa palladiana, a Venezia: è interessante osservare come un grande affresco nella parte superiore di una parete si armonizzi interamente con quella sottostante, che contiene la scatola di derivazione elettrica. O meglio, non di armonizzazione si tratta quanto di effetto invisibile, di assoluta scomparsa, che permette di mantenere intatto l’aspetto classico dell’ambiente.

I prodotti RasoParete permettono di coprire sistemi sia a soffitto che a parete, e sia interni che esterni, perché realizzati con materiali che resistono alle alte o basse temperature, alla condensa, all’umidità. Ben nascosti ma non sepolti, gli impianti elettrici restano facilmente accessibili con un metodi semplici, quali sportelli calamitati, da aprire con una leggera pressione della mano.

Un sistema RasoParete resta sempre a registro. Promette, e mantiene, di durare nel tempo.

Condividi questo post!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Ti potrebbe interessare anche...

Richiedi il nostro Catalogo

Scrivi qui la tua Email e ti invieremo subito il nostro catalogo!