La funzione delle nicchie in casa

foto di vani giorno preassemblati

Realizzare nicchie è un’esigenza sempre più frequente per architetti e progettisti. Scegliere di ricavare una cavità dallo spessore di un muro non rappresenta solo una scelta funzionale, ma di design. Basti pensare a negozi, show room e saloni di bellezza che sempre di più fanno ricorso a questa idea originale e pratica, ma soprattutto di design!

Le nicchie possono diventare una splendida cornice tridimensionale, quasi come una vetrina da esposizione del nostro arredamento, che impreziosisce la casa in un batter d’occhio.

Non solo, le nicchie possono essere anche spaziose librerie o ripiani spostabili. Come? Basterà separare due ambienti con una colonna o più cavità illuminate, creando una nicchia nel muro con mensole. Oppure perché non giocare con le forme sulle pareti, accostando nicchie di diverse dimensioni, creando composizioni asimmetriche in grado di dare dinamicità all’ambiente?

Le diverse tipologie di nicchie

Nei tempi del boom economico italiano, era piuttosto comune costruire in case e appartamenti nicchie di varie misure. Una necessità che nasceva per organizzare gli spazi efficientemente, in appartamenti molto piccoli e poco spaziosi. Oggi, con le diverse esigenze edilizie, questa usanza architettonica si è andata perdendo: per questo motivo, nelle case moderne, desiderare una nicchia significa costruirne una ex-novo, dovendo parzialmente sacrificare della superficie calpestabile. Le forme delle nicchie da muro possono essere quadrate, rettangolari, poligonali e ricavate dagli spazi più particolari dell’abitazione. Questa speciale soluzione di arredamento può essere arricchita con ripiani di diversi materiali (cartongesso, legno o vetro), per ospitare oggetti di design e creare dei maestosi trompe l’oeil.

Una nicchia nel muro può essere un elemento estremamente interessante per gli interni poiché dona dinamismo e offre mille possibilità diverse di arredamento e decorazione. Sia che già esistente nella casa che da creare ex novo, è molto utile per recuperare spazio creando punti decorativi molto versatili. Possono essere realizzate in orizzontale, divenendo quindi dei vani portaoggetti o delle pratiche mensole, oppure verticali, puramente decorative, perfette per implementare il light design di un ambiente. Le possibilità sono pressoché infinite, i limiti sono dati dallo spazio e dai materiali, ma anche in questo caso ci sono dei piccoli trucchetti per aggirare gli ambienti in cui si vanno a strutturare le nicchie da muro.

Dove crearle?

Gli spazi dove ricavare le nicchie sono infiniti, anche nel caso di un’abitazione non troppo spaziosa. Ad esempio in camera da letto si possono costruire delle piccole nicchie che fungono da ripiani aperti per oggetti e abiti, oppure in salotto per creare mensole decorative. In fase di progettazione di una nicchia del muro è necessario considerare l’altezza dello spazio e non solo della profondità, poiché l’estensione della parete può essere un ottimo strumento per ingrandirlo otticamente. La nicchia nel muro, come abbiamo detto, ha una doppia finalità: pratica ed estetica. In ogni caso questa soluzione architettonica risulterà molto ricercata ed elegante, aggiungendo un dettaglio in più alla stanza: anche in ambienti come il garage di casa, dove si possono realizzare nicchie porta oggetti per un’officina home made, la nicchia acquisterà un tono davvero stiloso!

foto di un sottoscala ottimizzato con Raso Parete

Idee di arredamento

Decorare la casa e qualsiasi altro luogo espositivo con le nicchie è davvero una scelta vincente in termini di eleganza. Uno spunto interessante, che porta con sé un fascino antico, consiste nel creare una nicchia da muro non troppo ampia e profonda, in cui inserire delle stampe o dei piccoli quadretti. Anche creare un affresco contemporaneo, così da richiamare le antiche edicole religiose, può dare quel tocco in più a un arredamento caratterizzato da elementi di antiquariato. Un’altra idea, sicuramente più minimal, è quella di creare delle nicchie della medesima grandezza, decorate tutte nello stesso modo con oggetti di design minimali, perfette anche per inserire un’illuminazione ad hoc con faretti o a led.

Infine, ci si può divertire con la scelta cromatica della nicchia: si può usare lo stesso colore del resto della stanza oppure sceglierlo a contrasto (sia utilizzando della vernice e sia con una carta da parati in linea con l’arredamento). Invece che montare una libreria e faticare per cercare lo spazio giusto per montarla, inserire libri o vinili in una nicchia è molto affascinante e rende l’ambiente più ordinato. Infatti, permette di riempire al meglio la parete, non lasciando spazi vuoti e consentendo di arredare in maniera smart.

Una nicchia di questo genere è perfetta in sala ma anche in camera da letto, per creare un rilassante angolo lettura privato, ideale per custodire anche vecchie videocassette. In questo caso, si può scegliere di dipingerla di un colore più scuro rispetto al resto dell’ambiente per dare una sensazione di maggiore relax per la zona notte. Soprattutto in bagno e in cucina, gli spazi per contenere oggetti non bastano mai: una nicchia è quello che ci vuole per riporre in maniera ordinata e protetta anche prodotti usati quotidianamente. L’effetto poi è molto più ordinato di quelle delle mensole, dei pensili e dei mobiletti, sono più pratiche perché prive di sportelli e la polvere che si accumula decisamente meno.

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con altri!

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Ti potrebbe interessare anche...

Richiedi il nostro Catalogo

Scrivi qui la tua Email e ti invieremo subito il nostro catalogo!